CI STO A FARE FATICA

Ci stiamo a fare fatica?

Non sempre, non sempre è facile mettersi in gioco, sforzarsi e sporcarsi le mani.
Ed è proprio questo, che noi della Cooperativa Kirikù, abbiamo chiesto ai ragazzi di Vedelago, Loria, Castelfranco e Riese.
Gli ingredienti sono pochi e semplici ma ben combinati:

– una o più squadre di 10 ragazzi dai 14 ai 19 anni

– un handyman o tuttofare

– un tutor (dai 20 ai 30 anni)

.. e tante attività da svolgere nel territorio.

Mixato il tutto passeggiando nel Comune di Loria, Castelfranco, Riese o Vedelago nelle settimane di progetto avreste incontrato un gruppo di ragazzi coordinato da un giovane adulto e da un signore tuttofare intenti nel sistemare le panchine del parco giochi, nell’imbiancare un muro imbrattato, nel raccogliere le immondizie nel centro città..

La fatica è un elemento chiave di questo progetto ma che si accompagna bene al divertimento, al lavoro di squadra, al poter imparare qualcosa di nuovo da un adulto e al poter dare un contributo alla città in cui si vive.

Il progetto “Ci sto? Affare fatica” è cominciato quest’anno e la cooperativa Kirikù si è appassionata a questa proposta proprio perché coinvolge una fascia di ragazzi difficilmente raggiunta dai vari progetti estivi, perché lavora in un’ottica di prevenzione dando loro un’idea di cosa voglia dire cittadinanza attiva e impegno civile. Inoltre affiancare questi giovani ad adulti del territorio permette uno scambio intergenerazionale che si sta perdendo e nella quale noi crediamo molto.

Diventa un affare quindi questa fatica?

Noi pensiamo di si e proprio per questo speriamo di poter riproporre il progetto anche la prossima estate.

Costanza Crema

Top