Cosa-puoi-fare-tu

Cosa puoi fare tu

Servizio civile

Scopri i bandi attivi:

Partecipiamo come ente ospitante al Servizio Civile Nazionale.

Il Servizio Civile Nazionale è un anno dedicato alla formazione e alla crescita individuale, nato inizialmente come alternativa al servizio obbligatorio di leva e si svolge su base esclusivamente volontaria.

È un modo di difendere la patria, una difesa che non deve essere riferita al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, ma alla condivisione dei valori comuni fondanti l’ordinamento democratico e i principi costituzionali di solidarietà sociale.

Il Servizio Civile Volontario offre un’opportunità di educazione e sperimentazione di cittadinanza attiva, costituisce un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese. Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio Civile Volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile anche nel corso della vita lavorativa.

Chi può partecipare?

Per partecipare alle selezioni è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • Aver compito i 18 anni e non superato i 29
  • Essere cittadini dell’Unione Europea, oppure essere cittadino non comunitario regolarmente soggiornante
  • Non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena di reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo o ad una pena anche di entità inferiore ad un anno per un delitto contro la persona o riguardante uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o l favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • Già prestano o abbiano prestato servizio civile di tipo nazionale o internazionale
  • Abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo o che abbiamo avuto tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore di tre mesi.

Le esperienze dei ragazzi che hanno svolto il servizio civile da noi

Beatrice SCN 2019

Vorrei consigliare a tutti quest’esperienza perché è stato un anno arricchente sotto diversi punti di vista. Mi sono “tuffata” in un mondo a me ancora sconosciuto, ho imparato a misurare i miei limiti e le mie forze, a mettermi in gioco, ad affinare le mie capacità relazionali. Questa esperienza offre a chi sceglie di viverla l’opportunità di elaborare una maturazione psicologica e sociale, imparando a lavorare in gruppo e a sentirsi persino utili. Ad ora posso considerarmi molto soddisfatta anche delle relazioni che ho instaurato con utenti ed educatori e spero possano continuare nel tempo.

Melania SCN 2017

Ho scelto di svolgere il mio servizio civile presso la cooperativa Kirikù, innanzitutto per sperimentarmi. Sono educatrice, e volevo provare l'esperienza di un anno in una comunità minori. Ho potuto partecipare alle attività organizzate per loro, alle uscite così come alla routine giornaliera. Sono partita con l'idea di voler dare qualcosa a questi ragazzi.. ma sapete cosa posso dire alla fine di questo percorso? Che il regalo più bello l'anno fatto loro a me. Un anno intenso di emozioni, e legami che durano tutt'ora. Un anno che ti cambia e ti rende più sensibile verso il mondo. Lo consiglio a tutti i giovani in cerca di un esperienza davvero arricchente

Giulia SCN 2017

“Troppo spesso sottovalutiamo il potere di un tocco, un sorriso, una parola gentile, un orecchio in ascolto, un complimento sincero, o il più piccolo atto di cura, che hanno tutti il potenziale per trasformare una vita intorno”

L’anno di servizio civile personalmente è stato come un grande salto nel vuoto, dopo la fine dell’Università, ancora incerta sul mio futuro ho accettato questa esperienza senza ben sapere dove mi avrebbe portato. È stato un anno ricchissimo dove ho conosciuto una realtà a me fino ad allora lontana. Lavorare in una comunità diurna negli aspetti più quotidiani mi ha dato la possibilità di sperimentarmi e conoscere meglio me stessa. Abbattere la barriera del sentirmi inadatta e impacciata con i ragazzi fino a diventare per loro una persona di cui fidarsi. La mia esperienza non è mai finita, dopo il servizio civile ho continuato a lavorare all’interno della cooperativa svolgendo vari progetti e ad oggi sono educatrice nella comunità diurna. Consiglio a tutti quest’esperienza di volontariato perché ha il potere di farti crescere, di provare emozioni forti, di farti conoscere anche i lati di te stesso che fino a prima sottovalutavi, di cambiarti completamente, rendendoti una persona migliore.

Top